Make your own free website on Tripod.com

FORMULA Dé MAGAZINE
Anno 0  

Numero Uno


Tutto l'ambiente della Formula Dé si interroga sulla strana vittoria del Ferrarista
Veleno e Sospetti sulla vittoria di Piedi Irvine
Come può un Irlandese saper guidare e vincere un'ennesima gara?

DAL NOSTRO INVIATO: Olanda, 21 Marzo 1999 - La domanda sorge spontanea, direbbe un famoso giornalista: com'è possibile? No, non abbiamo dubbi sulla macchina, una Ferrari sempre più in forma alla quale manca un titolo da oramai venti anni, i cui meccanici lavorano senza sosta da molte stagioni a questa parte. Il dubbio in realtà è un altro: come può un sfasciacarrozze, noto più per le macchine che ha distrutto (sia sue che altrui), che per le gare che ha portato a termine, tanto amato nell'ambiente da meritarsi il nomignolo di… non abbiamo neanche il coraggio di scriverlo tanto è sconveniente e raccapricciante, di punto in bianco vincere due gare consecutivamente??? Nel paddok gira qualche voce maligna: viagra? Exctasi? Anfetamine o solo una buona dose di Pastigle Falqui (non la modella, purtoppo per lui)??? Non è che qualche concorrente ha deciso di vendersi al miglior offerente? L'interrogativo pesa sulla testa di un adrenalinico di G.A. Fisichella che caricato a dovere dalla nuova scuderia e dalla nuova macchina si trovava a due curve dalla fine a combattere contro il nostro Piedi per la vittoria finale, secondo a diretto contatto coi tubi di scappamento della Ferrari di Irvine.
E che dire di Du Demon Hill stranamente pessima ultima posizione? E di Minkia Kakkinen , per la prima volta secondo al primo passaggio, ed inspiegabilmente fermato ai box? Per non parlare di Iarniela Trulli

che all'uscita dell'ultima curva aveva una concreta possibilità di passare lo sbandante Irlandese e non ne ha approfittato? Che qualcuno abbia segnalato una inesistente Safety Car all' arrembante gruppo inseguitore?
Insomma, motivi per muovere inquietanti sospetti ce ne sono tanti, e tutti quanti plausibili.
Accantonata l'idea che Irvine possa meritare questi otto punti in due gare, vi rimandiamo alla prossima uscita del vostro Formula Dé Magazine: nel frattempo il vostro inviato farà di tutto per scoprire la seppur cruda verità!

SDM/AL/AG

L'angolo di Minkia Kakkinen

"Ringrazio i miei tifosi, ancora una volta splendidi. Dedico loro questo mio secondo punto iridato e mi congedo con quello che oramai è il loro inno: per gli altri non ce n'è è Minkia il nostro Re"

Il rigore di Du Demon Hill

"Non mi faccio prende dallo sconforto: sapevo già di partire sfavorito: la pista era favorevole a chi ha da parte sua la velocità della macchina rispetto alla tecnica di guida. Probabilmente abbiamo anche sbagliato la mescola delle gomme che non davano abbastanza grip ai cavalli della mia Jordan. Mi rifarò sicuramente nella prossima gara. Un bacio alle mie fans!"

L'intervistissima a ….


Luci puntate o bandiere sventolate su G.A.Fisichella?

- Allora G.Alberto come è andata?
- Questa volta mi sento veramente defraudato, ci sono state troppe cose verso la fine che ancora adesso non ho capito.
- Infatti neanche noi abbiamo capito il perché della tua improvvisa debacle all'ultima curva con la vittoria in pugno…
- Comprendo il vostro stupore, ma credo di non essere stato l'unico ad aver visto le bandiere gialle sventolare…
- Bandiere? Quali bandiere?
- Quelle che mi si sono presentate davanti all'ingresso della penultima curva.
- Quindi nessuna perdita di potenza del Mercedes come era sembrato ai box?
- Assolutamente no! Ho staccato il piede come mi sembra abbia fatto anche Iarniela Trulli, che mi ha confermato che anche lei di aver visto le bandiere gialle sventolare!
- Ma non c'era nessun motivo di sventolare le bandiere…
- Infatti… Mi sento alquanto infastidito dalla faccenda: sento puzza di bruciato, e vi assicuro che non sono le mie gomme! Ho gia presentato ricorso alla Federazione, e auspico per il bene del nostro amato sport g-i-u-s-t-i-z-i-a!
Gian Alberto Fisichella lo scandisce lettera per lettera e contrariato esce dalla sala stampa sbattendo la porta.
A.G.